Slides for you!

Le foto che raccontano notizie!


TRA I BANCHI DEL CONSIGLIO COMUNALE...
...ogni ordine del giorno dell'opposizione è respinto a prescindere!


Per far funzionare la democrazia in una qualsiasi istituzione politica, bisogna essere sempre in due, una maggioranza e una opposizione!
Questa regola vale sempre ma, come si dice, nella realtà "fatta la grazia gabbato lo Santo"!
Perché se questa maggioranza o meglio; i membri di questa maggioranza, invece di essere solo una intesa di uomini pensanti tenuti insieme, si da ragionate convinzioni di parte, fossero, nello stesso tempo, anche desiderosi della discussione e del confronto con l'opposizione, pronti a fare un esame di coscienza (politica) avendo il coraggio di riconoscere ed apprezzare la verità, da qualunque parte essa sia, invece di resistere ad oltranza sui principi e le convinzioni che la controparte esprime, le cose andrebbero senz'altro meglio per tutti!
La maggioranza non si può credere infallibile solo perché ha, dalla sua, i numeri pensando che l'aritmetica basti a tacitare la ragione, quando esiste, di chi è in minoranza e che dimostra di avere.
Questo modo di comportamento ci sembra, dagli esempi che costantemente si hanno, quello che viene adottato tra i banchi del Consiglio comunale della nostra città!
In qualsiasi ordine del giorno, presentato dalla minoranza, si ravvede una forma spezzante di rifiuto sugli argomenti.
Un atteggiamento che può essere equiparato, per i danni che produce, a delle reazioni violente, con un reale ostruzionismo mirato solo a screditare la controparte, che, come logica adottata abbia o meno ragione deve, in ogni caso, essere soffocata.
Basta questo concetto per giustificare l'atteggiamento che noi di "Perugia: Social City" teniamo nei confronti di tutti i partiti; rifiutando, categoricamente, di farne parte per poter essere liberi, sempre nei nostri giudizi.

Perugia 19 settembre 2018


Parco della Pescaia, giardino a fronte strada:

UNA STELE DEDICATA AL "DISONORE" DELLA POLITICA COMUNALE!
Tra l'erba alta, non c'è nessuna indicazione e non si capisce bene a chi hanno dedicato questa stele piantala lì. 

 Forse al "disonore" della maggioranza che, con il Sindaco Romizi e l'Assessore Barelli, si sono dimostrati incapaci di dare dignità al verde e contemporaneamente anche al "disonore" della minoranza perché quando si oppone, per tutti i problemi che affronta e non solo del verde, produce solo tantissimo fumo e niente arrosto!


IL CONSIGLIERE CAMICIA (PSI)...
...mette "in Croce" il Sindaco e lo "inchioda" alle sue responsabilità!


"Il Crocefisso deve ritornare al suo posto nella sala del Consiglio".
Una richiesta più che legittima, visto che è stata votata dal Consiglio e divenuta, a maggioranza, esecutiva già da l'11 agosto.
Aldilà di ciò che rappresenta o meno per la nostra cultura, è un compito a cui il Sindaco Romizi non si può esimere dal metterlo in pratica pena, implicitamente, dare ragione al Consigliere Camicia (PSI) che il medesimo Consiglio e i Consiglieri, vengono di continuo delegittimati da atteggiamenti e valutazioni personali che, almeno in teoria, sono completamente aliene dagli obblighi del primo cittadino, quale tutore e garante dei rappresentanti dei cittadini.
Si esegua dunque ciò che l'assemblea ha deliberato!


LA NAVE DICIOTTI ANCORA FA DISCUTERE.

Ma in questa occasione con il rossore sul viso dello Stato per la vergogna di dichiarare che bel 50 migranti sbarcati, se la sono data a gambe!
Una dimostrazione palese e implicitamente dichiarata di come sia combinata (male) l'organizzazione e lo stato di (non) controllo che siamo capaci di dare con i famosi centri CEI e con Centro di Messina.
I sottosegretari all'Interno hanno candidamente dichiarato che le condizioni dei centri di accoglienza erano così disperate che, i migranti, hanno preferito rinunciare a vitto e alloggio garantiti. Ma noi sappiamo benissimo che questo fattore centra ben poco e che, i 50 migranti che se la sono data a gambe, con tutti gli altri che lo faranno in seguito, ce li ritroveremo alla frontiera di Ventimiglia a farsi bastonare dalla Gendarmeria di Macron!


LE IMPRESE "CINESI".

Combattono la crisi dell'Umbria?
Può essere ma domandiamoci quanto costano alle casse erariali!
A noi dell'Umbria, il sinico, si sa che c'è sempre piaciuto!
Dall'Università che elogia ed attira la gioventù cinese perché venga ad istruirsi qui da noi alla possibilità di dare il nostro aiuto per agevolare imprese, di qualsiasi tipo (portano soldi senza dubbio).
Abbiamo mandato, nella Repubblica Popolare per rinsaldare le relazioni, perfino un nostro Assessore comunale (benissimo).
Nei negozi gestiti da loro non facciamo scrupoli ad acquistare tutto il ben di Dio; anche se non ci rendiamo conto che i loro prodotti (Made i China) li troviamo anche in altri negozi che non sono a conduzione cinese (!).
Molto spesso però, i nostri negozianti, si indignano di ciò e, ogni volta che ne hanno l'occasione, urlano ai 4 venti che i loro prodotti sono di una scarsissima qualità.
Può essere vero o no; lasciamo in beneficio del dubbio!
Ma sicuramente quello che è vero, ed è "un fatto", che quando alla cassa è il momento di pagare il conto, la maggioranza di loro ha una distrazione talmente patologica che, se vuoi lo scontrino fiscale, lo deve chiedere tu! Quanto costa questa distrazione alle casse erariali? Chissà se si fanno questi controlli?


POSSIBILITÀ "ZERO"

Ci affanniamo a far vedere le immense possibilità che avrebbe un amministratore del genere tra i banchi del Consiglio ma tra un "apartitico" e la politica che si pratica in Comune c'è una incompatibilità insormontabile ed è inutile voler annacquare una verità così palese; l'"apartitico" non sarebbe controllabile da nessuno!


POLITICA LIQUIDA!

Ormai, gli uomini in politica, pensano più alle loro possibilità che alle ideologie che dicono di portare avanti.
Per le prossime elezioni amministrative del nostro Comune, vedremo "sdoganare" tutte le possibili (ed impossibili) alleanze, con una facilità d'uso che solo l'estro (!) e l'intelligenza, dei nostri avvezzi e smaliziati politici sa immaginare.
Questa è la prima (ufficialmente a nostra conoscenza) di una serie che sarà infinita (e sicuramente per la maggior parte underground) di ciò che saranno capaci ad inventarsi, per la loro sopravvivenza personale a Palazzo dei Priori!


Et voilà i nostri politici/amministratori comunali!



LA ROTATORIA DI MADONNA ALTA:
un "eccezionale" impegno che il Comune ha portato a compimento!
Si! Ma dopo che il Consiglio comunale si era impegnato da anni nella richiesta! Meglio tardi che mai, si dice, ma mi sovviene che "quel meglio tardi" abbia un poco da fare con la vicinanza delle amministrative del 2019!!!!!
Ma ci rendiamo conto? Anni di discussioni e richieste per una spesa di 350 mila euro! Ma non sarà che nella Giunta c'è qualche "scozzese" che soffre di una forma grave di tirchieria?

Risparmiare sarà anche giusto ma quando diventa patologico.....


PRISCO O NON PRISCO: QUESTO È IL DILEMMA!

Vale più un deputato sugli scranni del Comune o un Assessore comunale sulle poltrone del parlamento?
A noi, intelletti liberi senza condizionamenti di parte, poco importa!
C'è solo da constatare (e molto amaramente) come i personaggi che si celano dietro ai partiti; qualunque essi siano, ovunque poggino le loro "zampe", ormai, sono diventati la negazione di loro stessi e dalla Democrazia che dicono di rappresentare.
I nostri PA (politici/amministratori) comunali non sono da meno. Si dovrebbero vergognare di mettere in essere queste squallide ed inutili polemiche di potere. Non fanno onore alle loro cariche ed alle responsabilità che si sono assunti nel sanare i problemi della città, perdendo tempo su queste diatribe di interessi personali!


IL NEGOZIO DI FRUTTA E VERDURA...
...in via Palermo!
Prezzi bassi, ampia scelta. Bene! Il cittadino risparmia ed è contento.
Esposizione della merce all'esterno. Male! Il cittadino si ammala con il caldo e le polveri sottili dell'intenso traffico della zona, che la frutta assorbe tutto il giorno.
Cosa fa il Comune? Non prende i dovuti provvedimenti? No! Perché si vede che della salute della collettività poco gli importa!


LA TRASPARENZA NELLE COMMISSIONI? ODDIO!
Ecco un altro "impegniamo il Sindaco" che non ha dato i suoi frutti!
Ecco un altro buon motivo che ci fa dire "l'opposizione è tutta fumo e niente arrosto"!
Ed infine ecco un'altra occasione che ci fa denunciare che "la volontà di pochi supera e sovrasta il volere dei cittadini".
Questa volta agli amici radicali non gli si può dare torto!
Già dal 6 settembre 2016 "Perugia: Social City" la pensava esattamente come loro! 

 (clicca per l'articolo)


Un ulteriore odioso appunto sul verde cittadino!
A SCUOLA DI "TAGLIO DELL'ERBA"!
Un piccolissimo parco dove, chi ha tagliato l'erba, ha dato una lezione da manuale di come deve essere fatto il lavoro di manutenzione degli spazi del verde pubblico!
Sarebbe troppo semplice tagliarla tutta; non sarebbe un lavoro da artista!

ALLELUIA!


INCAPACI ORMAI...
...di controllare le nostre reazioni nella convinzione che tutto e tutti sono e debbano essere comunque, soggetti ai noi ed alle nostre ragioni.
Non siamo più capaci di reprimere, con il buon senso di un corretto comportamento verso il prossimo, la rabbia che abbiamo dentro.Si vedono poi gente che aggredisce altra gente; genitori che aggrediscono gli insegnanti dei propri figli; e situazioni simili perché? Tutto perché, nella nostra arroganza, siamo convinti che nulla e nessuno si deve interporre tra quello che comunque ci è dovuto ed il resto del mondo.


La nuova Commissione Toponomastica? 
Se son rose fioriranno!


LE "SENTINELLE AMBIENTALI":
Speriamo non come i "Commissari del Popolo" durante l'Unione Sovietica comunista o la polizia "Gestapo" nella Germania nazista!

MAMMA MIA LI TURCHI!!!!!!


"BOTTIGLIE E VASETTO RICICLO PERFETTO"!

Uno spot in TV che ci ha insegnato la differenza tra cristallo e vetro.
Ed ora eccoci qui alla realtà dei fatti! Ma per il maggiore impegno che la partecipata ed il Comune chiedono (a noi cittadini) per questa necessaria ulteriore "finezza" di attenzione nel riciclare cosa, in effetti, ci offrono di ritorno? Una riduzione nella "tassa rifiuti" da pagare? Oppure l'aumenteranno perché sono aumentati i costi del servizio che danno in ragione dell'acquisto e la manutenzione delle campane insieme ai maggiori numeri di passaggi, con i mezzi necessari, per la raccolta del materiale?
Riflettete gente...riflettete!


"La lingua batte dove il dente duole"!
Una massima che vale anche per il Consiglio comunale!

riusciranno i nostri eroi a portare alla ragione chi la ragione non la vuol sentire?
Domani faremo sapere la verità!

Un idea nuova che concretamente aiuterà il quartiere di Fontivegge!

Qualcuno non dice la verità! Ma allora la commissione

toponomastica funziona!

Il pachiderma è stato legittimato.
Può stare tranquillo nel suo angolino!

Una pura e semplice verità lapalissiana

È bello portare il proprio contributo!