In Comune: la sua dura cervice!

Parliamo ancora della...

...DURA CERVICE...

...della politica comunale che, dopo tutti gli esempi ed i momenti che gli sono capitati sotto gli occhi (ciechi) nel periodo del loro mandato, non hanno ancora capito, o fanno finta molto bene, quali sono i progetti e gli impegni da mettere in atto per cercare di dare, veramente più sicurezza, sia sociale alla città che personale ai cittadini.

Il primo pensiero che ci viene in mente e che sentiamo il dovere di dire alla Giunta ed in particolare al Sindaco, avv. Andrea Romizi, al suo vice, avv. Urbano Barelli (tutti avvocati, mah!), è quello che all'evidenza risulta al cento per cento inefficiente, di scaricare la responsabilità e la capacità, che oggettivamente non possono avere, sui cittadini attraverso le loro organizzazioni sociali e non che dovrebbero risolvere, come acrobati funambolici, le situazioni seduta stante.

Oppure come l'altro pseudo provvedimento adottato di piazzare una miriade di telecamere che non servono assolutamente allo scopo se non a quello di far guadagnare a chi le vende.

Ed anche magari di compiacersi, invece di condannare nel modo più assoluto, che i cittadini formino delle squadre che si attivano di notte facendo la "ronda" su ciò che accade nel proprio quartiere: strumenti che, invece di essere utili allo scopo, sono viatici di pubblicità e propaganda politica di certi partiti o gruppi di essi.

Per non parlare poi di quei risibili momenti, chiamati "di socializzazione", attraverso balli e canti o quant'altro che si mettono in essere nei parchi pubblici e che dovrebbero risolvere delle situazioni patologiche di prostituzione e spaccio di droga e che, invece, una volta terminati, la malavita riprende tranquillamente il suo pericoloso andazzo.

Qui non si tratta di una mera speculazione politica di qualche partito contro un altro di diversa tendenza: qui si tratta di cosa seria (!).

Sono situazioni reali che distruggono la nostra società e fanno del male ai cittadini, mentre i signori che gestiscono il Comune e lo ripeteremo all'infinito; colpa tanto della maggioranza, che prende provvedimenti inadeguati e fasulli, quanto dell'opposizione che fanno solo denunce di facciata senza nessuna consistenza concreta, non sono capaci o non vogliono (possibilità molto più reale) mettere in campo concreti provvedimenti come l'aumento reale dell'organico della Polizia Municipale perché possa essere in grado di svolgere il proprio lavoro di prevenzione dove veramente è necessario, sul campo, con la loro presenza nelle strade è cosa ancora più grave. Dopo il danno anche la beffa! Le assunzioni programmate sono per un numero di 7 elementi; 3 nel 2018; 2 nel 2019; 2 nel 2020. Oltre a tutto, far finta di non capire che la criminalità di strada può essere vinta o almeno avere un poco più ragione di essa, dandosi da fare per eliminare, il più possibile, il degrado che sta aumentando sempre più e che corrode, come un acido, la nostra Perugia, significa veramente avere una cervice da far invidia, per la durezza, al diamante grezzo!

Perugia 27 ottobre 2018