Drogarsi non è uno spettacolo!

                            LE ULTIME PAROLE FAMOSE:
   "Con la nuova palazzina i balordi spariranno dal parco Chico Mendez"!

Pochi giorni fa, su un quotidiano locale, la società che sta costruendo una palazzina in mezzo al parco Chico Mendez, con la benedizione dalla nostra amministrazione comunale, sia della sinistra quanto della destra; perché la dolorosa faccenda è cominciata con una parte e si è conclusa con l'altra, (poi si dice che non è vero che c'è una convergenza di vedute e di azioni tra maggioranza e opposizione!) ha espressamente dichiarato che, la palazzina in questione (che però serve solo ai loro interessi) sarebbe stata un notevole deterrente per la criminalità che insiste in quel disgraziato parco!

Neanche il tempo che la società finisse la sua dichiarazione, che una smentita più clamorosa non poteva venire: domenica scorsa ((22 luglio) quattro baldi giovani tossicodipendenti, davano dimostrazione contraria a ciò che, poco prudentemente, il delegato della società, aveva dichiarato, "bucandosi" in diretta, davanti a padri, madri, nonni, bambini e cani a passeggio che, sdegnati e più che altro impauriti dai pericoli che ne possono seguire dalle siringhe e altri oggetti necessari alla bisogno di drogarsi, lasciati sul prato e sulle panchine, hanno subito avvisato le Forze dell'Ordine che immediatamente si sono recate sul posto, senza peraltro trovare i responsabili che si erano dileguati.

Non che il fatto ci meravigli più di tanto, in se per se, perché oramai siamo ampiamente abituati ad avere accanto gente che purtroppo si comporta in questo modo ma, invece ciò che ci scuote maggiormente e fa tremare la sicurezza e la libertà di usufruire liberamente dei nostri spazi, è come la politica (tutta) si presti a minimizzare o giustificare, a prescindere, ciò che è il risultato delle sue azioni nel gestire gli affari del Comune, anche quando le sue decisioni risultano contrarie alle necessità dei cittadini. In pratica non ammette (mai) i propri errori.

Noi non sappiamo le ragioni (vere) per cui, a suo tempo, venne fatto il disgraziato passaggio (o permuta) del terreno su cui si sta costruendo questa palazzina privata e se è stato giusto o no, regolare o no; potremmo andare a controllarlo ma, che ciò sia giustificato dicendo che servirà come deterrente per la criminalità è assurdo e fazioso e detto solamente per fare in modo che la collettività sia convinta di cose che non stanno ne in cielo ne in terra e, in ultima analisi, fare la cosa più riprovevole che una amministrazione possa fare ai suoi cittadini: menarli per il naso!

Perugia 26/07/18

(leggi l'altro articolo per sapere: clicca qui)