POVERO CITTADINO: SEMPRE IN MEZZO!

ANCORA UNA VOLTA IL CITTADINO...

...in mezzo alle "bagarre" della politica locale!

(clicca sulla foto per l'articolo)

Mentre da una parte politica si cerca di convincere che la responsabilità è di chi ha lasciato la città in pessime condizioni quando l'altra parte politica dichiara e denuncia l'incapacità e gli sbagli fatti nel gestire l'emergenza occorsa per le calamità che hanno colpito Perugia, il cittadino, povero lui, si trova in mezzo; prima a soffrire per i disagi del maltempo e poi a sopportare i litigi che i nostri amministratori fanno tra di loro, come "lavandaie" ai lavatoi pubblici, comportandosi come la massima del bue che dice cornuto all'asino!

Che bello e soprattutto quanto sarebbe utile per tutti che gestissero al meglio, almeno una volta per dimostrare che veramente hanno tutti l'intenzione di migliorare la città, la situazione in maniera collaborativa ed utile veramente.

Ma forse è chiedere troppo ad un atteggiamento politico che ha inteso mettere sempre in primo piano un aspetto comportamentale che non tiene conto della comunità ma, principalmente ai propri scopi di parte, per dimostrare che si è sempre un passo avanti degli avversari!