LA LUDOPATIA

LA LUDOPATIA? 

Malattia che va curata!

LA LUDOPATIA...

...è una patologia psicologica causata dal gioco, alla stessa stregua dell'importanza di chi è preso dal fumo, dall'abuso di alcool, dal drogarsi.

Considerata, senza esagerare, una pandemia silenziosa dal numero di persone che ne sono affette arreca, alla società e direttamente ai componenti del nucleo familiare dell'individuo malato, delle conseguenze devastanti, tanto dal lato economico che da quello affettivo.

Ma cosa veramente è stato fatto e si fa per fermare questa piaga sociale?

Nulla o quasi nulla! Interessi immensi che sottostanno a questo mercato, impediscono, perfino e soprattutto con la connivenza dello Stato (maggiore beneficiario) di prendere seri provvedimenti per, almeno, arginare il dilagarsi di questo aspetto antisociale di comportamento.

Campagne di informazioni e leggi regionali o nazionali?

Ma riflettiamoci bene! Tutti ne abbiamo coscienza di ciò che provano queste patologie (droghe, alcool, fumo e ludopatia) e, certamente non c'è bisogno di ulteriore sensibilizzazione perché, coloro che sono dedite a ciò, non sono capaci di discernere le conseguenze.

Le leggi? Avete mai visto un drogato smettere perché la legge lo vieta ? Non ci prendiamo in giro! Se vogliamo che sia superata questa pandemia o comunque portata ad un livello di controllo, bisogna che le strategie di intervento siano affrontate in modo diverso: prima di tutto trattare chi ne è affetto con cure specifiche e se necessario, con azioni coatte; in seconda battuta controllare, in modo stretto e capillare, gli esercizi commerciali che offrono questi giochi, adeguando le eventuali sanzioni per irregolarità, sia da un punto si vista qualitativo che quantitativo, severamente.

Dare un premio a chi dismette le slot machine non serve a nulla. Come non serve a nulla la storia dei 500 metri dalle scuole degli impianti di gioco o, addirittura impedire che vengano immesse sul mercato. Chi è malato, l'esperienza ce lo insegna, troverà sempre il modo di rovinarsi!