IL PANTANO DELLA CORRUZIONE POLITICA

ORMAI IL TERRENO DOVE CAMMINA..

...la politica italiana è diventato un pantano male odorante...

      clicca sull'immagine per leggere

...dove difficilmente sarà possibile una bonifica.
Non c'è più nessun partito ne qualche schieramento che possa garantire al cittadino, attraverso un attento controllo, un comportamento corretto dei suoi rappresentanti: indiscriminatamente la corruzione è un agente patogeno con il quale molti, troppi si sono infettati. Esistono parlamentari che siano immuni da tale infezione?
Certamente si ma i danni che procurano i parlamentari che hanno un comportamento di tale fatta, appropriazioni indebite, atteggiamenti mafiosi o quant'altro, anche se in numero minore di chi percorre la strada dell'onestà, sono irreversibili e distruggono il nostro Paese fin dalle fondamenta.
Quando tangenti, evasione fiscale e abusi diventano una prassi creano sfiducia e condizioni propizie per la crisi economica, sociale e culturale. Le cause sono molteplici e di non facile comprensione ed andarle ad individuare è faccenda lunga e difficile. Forse la più grande e significativa responsabilità è dovuta all'indiscutibile fatto che i partiti, con le loro ideologie obsolete e non più corrispondenti ai bisogni della società moderna, hanno perso il loro ruolo primario di collettori tra i nostri rappresentanti nel parlamento e la collettività italiana. Forse!
Non c'è più nessun partito ne qualche schieramento che possa garantire al cittadino, attraverso un attento controllo, un comportamento corretto dei suoi rappresentanti: indiscriminatamente la corruzione è un agente patogeno con il quale molti, troppi si sono infettati. 

Esistono parlamentari che siano immuni da tale infezione?Certamente si ma i danni che procurano i parlamentari che hanno un comportamento di tale fatta, appropriazioni indebite, atteggiamenti mafiosi o quant'altro, anche se in numero minore di chi percorre la strada dell'onestà, sono irreversibili e distruggono il nostro Paese fin dalle fondamenta.

Quando tangenti, evasione fiscale e abusi diventano una prassi si crea sfiducia sociale e condizioni propizie per la crisi economica, sociale e culturale.
Le cause sono molteplici e di non facile comprensione ed andarle ad individuare è faccenda lunga e difficile. Forse la più grande e significativa responsabilità è dovuta all'indiscutibile fatto che i partiti, con le loro ideologie obsolete e non più corrispondenti ai bisogni della società moderna, hanno perso il loro ruolo primario di collettori tra i nostri rappresentanti nel parlamento e gli italiani. Forse!

Giampiero Tamburi