COMMISSIONI COMUNALI

IV COMMISSIONE PERMANENTE

NEL "SANCTA SANCTORUM" DELLE COMMISSIONI SUCCEDE ANCHE QUESTO:

PER AFFRONTARE UN PROBLEMA...

...ci sono tre modi: l'immobilità; una soluzione giusta; una soluzione sbagliata!

Su quello dell'affidamento dei campi sportivi, la IV Commissione permanente comunale, ha scelto l'immobilità!

Si! Perché ieri, nel " Sancta Sanctorum" (dove non si può neanche dare una testimonianza fotografica della riunione come detta il regolamento comunale) della Commissione in questione, è stato stabilito di rinviare il tutto a data da destinarsi (!).

La motivazione? Per "audire" (come scritto nel comunicato) la Presidenza delle Federazioni Rugby e il Coni.

"Mi vien che ridere" avrebbe detto un noto attore in una delle sue gag di tempo fa! Ma se proprio l'Assessore Prisco, in uno dei suoi interventi, ha affermato, con queste precise parole, che; "...l'Amministrazione, stante la situazione emersa, si è attivata da tempo rivolgendosi a chi ha il compito di mettere d'accordo società sportive affiliate, ossia Federazione e Coni. Purtroppo tale strada non ha dato esiti utili". Ora spiegatemi come si può motivare ufficialmente il rinvio chiesto, ed ottenuto, sulla base di questa motivazione , la quale, è di una falsità palese?

Cosa poteva fare il Consigliere istante (Carmine Camicia) se non accettare la proposta di rinvio fatta da un membro della stessa Commissione?

Ma la domanda vera da porsi è questa: Come mai è stato chiesto il rinvio, qualunque sia stata la sua motivazione ufficiale?

Facile e difficile nello stesso tempo rispondere!

Ci sono molte spiegazioni, se le consideriamo dai vari punti di vista politici, ed una sola se la consideriamo da un punto di vista dei cittadini.

In quel momento e con quei presupposti sarebbe passato a maggioranza l'ordine del giorno o no? Sicuramente no e la questione sarebbe andata, per molto ma molto tempo, nel dimenticatoio!

L'Assessore Prisco (titolare della delega specifica), nei suoi interventi, ha riferito su vari aspetti della questione e chi sa leggere tra le riga ne capirà le vere motivazioni.

Ha parlato dello stato deteriorato degli impianti da lungo lasciati nell'incuria dalle precedenti amministrazioni (vero!) e per ciò, questa amministrazione ha deciso di intervenire pesantemente con investimenti importanti che però, guarda caso come fondi, non sono a bilancio disponibili al momento (!). Traduzione: per ora lasciamo le cose come stanno fino a data da destinarsi!

Altra domanda: Ma possibile per soddisfare i bisogni e le esigenze della Collettività, se non sono graditi ai politici/amministratori della attuale Giunta, non ci sono mai i fondi a disposizione?

Diceva Pierino: "Più ci studio e meno ci acapisco".

Sembra che poi, da come ha affermato lo stesso Assessore; "...diverso è il luogo adatto per dirimere le questioni economiche e sportive: il primo è il tribunale civile, il secondo il tribunale federale. In nessuno dei due casi può essere il Comune, specie nelle more della gara per l'assegnazione degli impianti." e cioè; sembra che lo stesso Comune se ne voglia tirare indietro.

Ed i cittadini, come sempre, aspettano soluzioni ai loro problemi che, molto probabilmente, non arriveranno mai!

(il resoconto in foto è parziale. Chi volesse il documento integrale può leggerlo o scaricarlo qui:

Giampiero Tamburi (Coordinatore Perugia: Social City)